SIDERAL e COSTRUCTION DU BELON VINCONO IL GPI PIU’ LUNGO

by / Commenti disabilitati su SIDERAL e COSTRUCTION DU BELON VINCONO IL GPI PIU’ LUNGO / 122 View / 14 aprile 2017

Un GPI 650 veramente lungo si è concluso nella giornata di oggi, 14 aprile 2017 con l’arrivo di sole 9 delle 17 barche al via, le altre 8 sono arrivate fuori tempo massimo (ore 19.00).

Un GPI lungo non per il percorso ma per le condizioni meteo che hanno impegnato gli skipper per 6 giorni di regata.

Poco vento, poi effetto venturi alle Bocche di Bonifacio con vento a 30 nodi per tornare ad una situazione di piatta totale, tra Giannutri e Capo Corso, intervallata da canali di vento dove entrarci ha fatto la differenza, e una risalita fino Genova che ha rimescolato alcune posizioni.

Alle ore 4.45 di questa mattina il primo a tagliare il traguardo è stato Andrea Fornaro e Oliver Bravo De Laguna di ITA 931 SIDERAL dopo una leadership, quasi mai contrastata, e durata tutta la regata. Si aggiudica così la Coppa Challenge Andrea Alberti, conferita alla prima barca a tagliare il traguardo e si classifica 1° in categoria Proto. La battuta a caldo di Andrea è stata “regata molto difficile”, ma un altro tassello è stato aggiunto per la sua qualifica alla Mini Transat.

Dopo 25 minuti, alle ore 5.10, tagliano i francesi Remi Aubrun e Nicolas Ferellec di FRA 868 COSTRUCTION DU BELON, inseguitori di Fornaro nella seconda parte della regata. Dopo una bella ARCI 650, Aubrun e Ferellec a bordo di un POGO 3 hanno confermato le loro capacità.

Alle 10.34 taglia Federico Cuciuc di ITA 556 ZERO & T, in coppia con Giacomo Pingelli, che conquista il 2° posto nella categoria Serie ripetendo il risultato dell’ARCI 650. Dopo una bellissima prova con una rimonta nella seconda parte, che lo ha visto tornare nel gruppo di testa, Federico dichiara all’arrivo: “una regata piena di colpi di scena.”

Ottima prestazione per Francesco Renella e Roberto Solaroli, di KOATI ITA 446, che hanno dominato per tutta la regata navigando a vista con il Tip Top CRO 704 ELOA e giocandosi sempre le prime posizioni. Nella seconda fase della regata e dopo aver passato Capo Corso, il meteo ha rimescolato le carte e hanno tagliato il traguardo alle 12.16 piazzandosi al 3° posto in Categoria Serie, anche loro repetita iuvant dell’ARCI 650.

In seconda posizione nella categoria proto i ragazzi sardi di ITA 5 PARIS TEXAS, Enrico Paliaga e Simone Balzano, anche loro stabilizzati nel gruppo di testa hanno saputo sfruttare le buone occasioni.

Penelope ITA 603 di Emanuele Grassi e Andrea Rossi rientra tra quelli che nella seconda parte hanno trovato un buon canale e sono riusciti a recuperare posizioni fino a qualche sorpasso importante (nelle prime ore di questa mattina erano avanti di qualche miglia a Koati e Zero & T), ma il calo di vento al sorgere del giorno li ha bloccati. Hanno tagliato il traguardo alle ore 13.36, 4° posto in categoria Serie.
Bella regata comunque.

Altra bella prestazione è quella di Vi.Pe.R di Davide Lusso e Valentina Fissore che hanno sofferto nella prima parte ma hanno poi trovato alcune buone occasioni fino al taglio del traguardo avvenuto alle ore 14.13, piazzandosi in 5° posizione nella Categoria Serie.

ELOA CRO 704 di Vedran Kabalin e Alessandro Suardi ha sofferto la meteo e dopo una regata sempre  e chiude alle 18.03 in 6° posizione nella categoria serie.

Ultima barca a tagliare entro il tempo limite è BEA ITA 633 di Ernesto Moresino e Antonio Buompane che chiude alle 18.55.