GIANNUTRI: MAI STATA COSI’ VICINA.

by / Commenti disabilitati su GIANNUTRI: MAI STATA COSI’ VICINA. / 331 View / 12 aprile 2017

Forse è quello che hanno pensato i nostri ministi impegnati al #GPI650 con la più grande, grossa alta pressione, che dopo aver volato tra le Bocche di Bonifacio si sono trovati a vedere Giannutri…sempre allo stesso rilevamento.

Il primo a passare l’isola toscana è stato Fornaro-Bravo De Laguna di ITA 931 SIDERAL alle 7 e 31 di questa mattina. Ieri il suo distacco dalla flotta, guadagnato con un bel passaggio sotto spy  nelle Bocche, si è accorciato entrando in questa grossa bolla con una velocità molto spesso sotto 1 nodo.

Passaggio a Giannutri di Sideral

Passaggio a Giannutri di FRA 868 COSTRUCTION DU BELON

 

Il gruppo si è dato appuntamento al centro del Tirreno ritrovandosi tutto compatto e fermo. Bravi Federico Cuciuc e Giacomo Pingelli  di ITA 556 ZERO & T che hanno trovato un bel canale e si sono accodati con il gruppo di testa dei serie formati da FRA 868 COSTRUCTION DU BELON di Aubrun-Ferellec, anche loro in rimonta, ITA 446 KOATI di Renella-Solaroli e CRO 704 Kabalin-Suardi che non si sono mai persi di vista.

Passaggio a Giannutri per ITA 556

Emanuele Grassi e Andrea Rossi di ITA 603 PENELOPE dopo l’ingaggio con BEA ITA 633 di Moresino-Buompane, hanno deciso di andare a marcare ITA 859 Vi.Pe.R di Davide Lusso e Valentina Fissore.

In seconda fila abbiamo un gruppo che tenta il tutto per tutto ma sta soffrendo di più la situazione meteo; FRA 529, ITA 633, GBR 470, ITA 608, CZE 908 (il POGO 3 di Pavel Roubul).

Per i Proto abbiamo in seconda posizione ITA 5 PARIS TEXAS di Paliaga-Balzano che restano stabili nel gruppo. Chiudono le file ITA 146, ITA 342 e SUI 392.

Dalla barca appoggio ci arriva (ore 17.30) la comunicazione che il vento è tornato, anche se poco, da ENE a 10 nodi.

Una lenta risalita con Genova a -150 miglia.