ARIA DI MINI 650 A GENOVA

by / Commenti disabilitati su ARIA DI MINI 650 A GENOVA / 240 View / 5 aprile 2018

Allo Yacht Club Italiano si respira già aria di Mini 650. A due giorni dalla partenza molti equipaggi sono già arrivati e hanno l’agenda aperta nella pagina della TO DO LIST.

Il GPI650 è sicuramente uno degli appuntamenti più attesi del circuito italiano grazie ad un percorso che permette un ottimo test per l’uomo e per la barca.

Oltre 500 miglia che impegnano in una navigazione differente a seconda dei passaggi; golfo di Genova, la Corsica con le sue scogliere di granito, passaggio di Bonifacio e tutto l’arcipelago toscano.

Una vera e propria tavolozza di colori da combinare a regola d’arte.

Si può immaginare quindi l’emozione di chi si troverà, sabato 7 aprile allo scoccare delle 12.00, pronto a partire per la prima volta.

Per questa edizione abbiamo però anche qualche ritorno di chi, nella classe, ha già solcato i diversi pontili.

Siamo felici di ritrovare quindi Federico Fornaro (Mini Transat 2013) che sarà a bordo di Istuardo ITA 603 (ex Penelope di Emanuele Grassi) con il nuovo armatore/skipper Giammarco Sardi.

Benvenuto!!!!

Interessante “coppia” invece quella di Alberto Riva, skipper di SUI 544 JRata, con il grande Tommy Stella.

Dall’Adriatico ritroviamo poi Luca Del Zozzo che sarà co skipper di Alessio Campriani di ITA 488 Zebulon.

Occhi aperti invece sui team che all’Arci 650 hanno fatto gruppetto fino all’arrivo.

Si dice “cosa fatta capo ha”,  ma in un campionato ogni classifica diventa un “dialogo aperto” ad ogni successiva partenza.

Lo sa bene quindi Francesco Renella (ITA 446 Koati), sul podio più alto dell’Arci 650, che per questo GPI sarà in coppia con Matteo Martinet. Anche Ernesto Moresino e Antonio Buompane (ITA 607 BPI) cercheranno nuovamente di farsi spazio.

Giovanna Valsecchi e Andrea Pendibene (ITA 883) hanno ampiamente dimostrato di aver ben rodato sia barca che equipaggio, soprattutto in condizioni importanti come quelle dell’Arci, quindi siamo convinti nella loro voglia di mollare gli ormeggi al più presto.

Tra le nuove leve sarà interessante anche vedere come affronteranno queste 500 miglia Marco Alejandro Buonanni con il suo Caerus ITA 769 ed in coppia ancora con Dario Desiderio. Altra coppia interessante Fabio Ronsivalle e Lorenzo Meroni (ITA 633 BEA).

Davide Lusso e Valentina Fissore (ITA 859 Vi.Pe.R), costretti a rientrare in porto all’Arci, per questo appuntamento siamo sicuri che avranno una gran voglia di mettersi in gioco.

Confermata la coppia Daniele Nanni e Mattia Lugli (ITA 659 Fandango) che all’intervista di chiusura dell’Arci 650 hanno fatto intendere che l’esperienza insegna.

Come in un passaggio di consegne, Davide Rizzi (ITA 745 Stered Lostek) sarà a bordo con Emanuele Grassi. Un passaggio in famiglia ovviamente, visto che il Pogo 2 era di Susanne Beyer, compagna di Emanuele.

Marina Di Giulio e Alessandro Suardi (ITA 269 Eureka) hanno riparato i danni che li hanno costretti al ritiro all’Arci e quindi anche per loro grande impazienza di navigare.

Presenza consolidata per Alessandro Castelli (ITA 608 Janaina) che si “accaparra” il bravo Matteo Sericano.

PROTO, POCHI MA BUONI.

Unica bandiera straniera con il simpaticissimo ed entusiasta Markos Spyropoulos (GRE 931) che a bordo del suo proto ospiterà un altro nome conosciuto, Alessandro Torresani.

Altra presenza consolidata sui pontili di Genova per Gian Piero Francese sul suo proto ITA 146 Hasta Siempre.

Per il meteo, i primi modelli sembrano presentare una partenza con poco vento.

Quindi tutti pronti e con il link del tracking salvato tra i preferiti.

Per questa edizione preparate anche le cuffie!!!!