24 ore di regata, duello in testa e un cambio di stagione

by / Commenti disabilitati su 24 ore di regata, duello in testa e un cambio di stagione / 924 View / 12 aprile 2015

Partita ieri da Genova in condizioni autunnali sotto un cielo grigio e un vento intorno ai 15 nodi, la flotta dei Mini 650 del Gran Premio d’Italia si ritrova ora lungo la costa occidentale della Corsica in condizioni estive e con un vento leggerissimo per non dire assente. Un ”cambio di stagione” che corrisponde più o meno a quello che descriveva il roadbook che avevamo presentato il giorno prima della partenza.

Come da copione, la regata è iniziata con un lasco a scendere fino alla Gallinara per ”riscaldare” i muscoli (vedi i tempi di passaggio)

Poi bolina più o meno larga con venti provenienti da settori orientali nella traversata fino alla Corsica questa notte.

IMG_3867

Le due barche di testa questa mattina nel bordo verso terra di bolina

Questa mattina, con il sole è arrivata una leggera brezza da SSO ed è stato di nuovo bolina per tirare un bordo verso terra. Ora si tratta di non perdere la calma e sfruttare ogni minimo refolo. Pazienza e nervi saldi.

Onlinesim 756 in testa a Sud del Golfo di Porto

Onlinesim 756 in testa a Sud del Golfo di Porto

In testa il duello tanto atteso tra i prototipi Onlisesim 756 (Alberto Bona e Pietro D’Alì) e Illumia 788 (Michele Zambelli e Renaud Mary) mantiene tutte le promesse. Al momento di pubblicare questo post, le due barche hanno superato il Golfo di Porto, navigano con tutta la tela a riva (una volta spi, una volta frullone). Illumia (purtroppo scomparso dal tracking) insegue Onlinesim ad appena mezzo miglio nella sua scia. A bordo del prototipo nero e bianco, Alberto Bona e Pietro D’Alì hanno trasformato la loro posizione sopravvento durante la bolina verso terra in vantaggio sulla rotta diretta. Un vantaggio minimo: la rotta è ancora lunga (60 miglia fino a Bonifacio) ed è solo l’inizio di questo duello.

Illumia segue Onlinesim come la sua ombra lungo le coste occidentali della Corsica

Illumia segue Onlinesim come la sua ombra lungo le coste occidentali della Corsica

Le due barche di testa hanno circa quattro miglia di vantaggio su Voiles des Anges 709 di Bazin e Leopold Léger, terzo prototipo, una decina di miglia sul gruppone dove la lotta è ancora apertissima in particolare tra le barche di serie che sembra guidata da Vamos, Vamos di Nacho Postigo.